Apparato cardiovascolare

Cos’è l’apparato cardiovascolare

Tale apparato è formato dai vasi sanguigni e dal cuore. Tale organo funziona ritmicamente come una pompa; non a caso serve a spostare il sangue attraverso i vasi sanguigni e fornire a tutti gli organi e tessuti l’ossigeno e varie sostanze nutritive presenti nel sangue. Il cuore è un organo che funziona in modo praticamente ininterrotto pompando in un minuto circa 4-5 litri di sangue in tutto il corpo. In un’ora vengono pompati 300 litri di sangue e in un giorno circa 7000 litri.

Circolazione sanguigna

Nel nostro organismo ci sono due grandi circoli sanguigni: il grande e il piccolo, ovvero il cardiaco e il polmonare. Lo studioso inglese William Harvey descrisse questi circoli nel 1628. Percorrendo il grande circolo il sangue viene trasportato in tutto il corpo, fornendo l’ossigeno e assumendo anidride carbonica che viene successivamente espulsa tramite respirazione. Con questo meccanismo il sangue arterioso diventa venoso.

La circolazione polmonare è responsabile del flusso di sangue ai polmoni, dove il sangue emana anidride carbonica e viene arricchito con l’ossigeno. Il sangue dalla circolazione polmonare ritorna nell’atrio sinistro. Un ampio circolo di circolazione sanguigna, a partire dal ventricolo sinistro, fornisce il sangue in tutto il corpo. Il sangue, saturo di ossigeno, viene pompato dal ventricolo sinistro nell’aorta e viene portato verso i suoi numerosi rami (arterie). Quindi il sangue entra nei vasi capillari di organi e tessuti, dove l’ossigeno viene scambiato con l’anidride carbonica. Il grande cerchio della circolazione sanguigna termina con le piccole vene che si fondono in nella vena cava e restituiscono il sangue nell’atrio destro. Un deflusso di sangue dalla testa, dal collo e dagli arti superiori si verifica lungo la vena cava superiore e dal tronco e dalle estremità inferiori lungo la vena cava inferiore.

Vasi sanguigni

I vasi sanguigni sono delle formazioni tubolari elastiche nel corpo umano. Proprio per mezzo delle stesse viene pompato il sangue. Nelle arterie, il sangue scorre dal cuore agli organi, attraverso le vene ritorna al cuore e i vasi più piccoli – i capillari – portano il sangue ai tessuti. Nelle vene avviene il contrario.

Arterie

Nessuna cellula può fare a meno dell’ossigeno. La loro consegna è effettuata da arterie. Trasportano il sangue ricco di ossigeno in tutto il corpo. Durante la respirazione, l’ossigeno entra nei polmoni da dove viene portato in tutto il corpo. Prima al cuore, poi attraverso un ampio cerchio di circolazione sanguigna verso tutti gli altri organi. Lì, il sangue cambia ossigeno in anidride carbonica e poi ritorna nel cuore. Il cuore lo rimette nei polmoni, che “estraggono” l’anidride carbonica e rilasciano ossigeno. L’anidride carbonica viene quindi espulsa dal corpo, mentre l’ossigeno ritorna agli organi. Si tratta di un meccanismo continuo che viene svolto sempre, per tutta la vita di una persona.

Vene

Il sangue con l’anidride carbonica e prodotti metabolici provenienti dai capillari entra prima nelle vene e attraverso di esse si sposta nel cuore. Le valvole, che si trovano in quasi tutte le vene, rendono il movimento del sangue a senso unico. Per questo il sangue venoso non può mai ritornare indietro.

Anche nella circolazione polmonare ci sono le cosiddette vene polmonari. Attraverso di loro, il sangue ricco di ossigeno scorre dai polmoni al cuore, dove viene quindi pompato nel corpo per fare il ritorno ai polmoni.

prodotti sponsorizzati

Integratori

Cosmetici