Curcuma proprietà e benefici

Curcuma

La curcuma è una spezia che si presenta come una polverina gialla, la quale viene ottenuta dalla macinazione di una pianta appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae. Questa spezia ha l’importante proprietà di mantenere pressoché inalterato il suo colore nel tempo: infatti viene utilizzata come colorante in vari alimenti. Affinchè questa venga conservata necessita di una breve lavorazione. Le piante della Curcuma sono di tipo erbaceo e perenne, distribuite in tutta l’Asia Meridionale e coltivate oggi prevalentemente nelle regioni tropicali del nostro pianeta.

Le proprietà

La medicina e la scienza ha ormai da tempo riconosciuto alla curcuma, in particolare alla curcumina (che rappresenta il principio attivo che fornisce il tipico colore ocra), un ruolo importante nell’ambito salutare, grazie ad una serie di proprietà benefiche. La curcuma quindi può essere un elemento importante da considerare nella nostra cucina, per garantire il benessere dell’organismo in maniera naturale. Andiamo a scoprire le principali tipologie di proprietà che rendono cosi importante questa spezia:

  • Antiossidanti. La curcuma è un fantastico antiossidante, proprio grazie al principio attivo della curcumina. Grazie a questa particolare sostanza, vengono diminuiti i radicali liberi (molecole ossidanti prodotte dalla respirazione), riducendo sensibilmente l’invecchiamento cellulare di cui sono responsabili questi ultimi. proteggendo naturalmente la nostra pelle e ponendo una base importante per la salvaguardia da alcune malattie a livello cellulare, a partire dai tumori.
  • Antitumorali (nessuna prova scientifica). La curcumina riesce quindi a bloccare le funzioni principali di alcune cellule tumurali, in modo da inibire e danneggiare la profilazione di questi elementi dannosi nel nostro organismi. Le proprietà antitumorali della spezia sono state a lungo studiate, e riescono a prevenire tumori di ben 8 tipi diversi che colpiscono infatti la bocca, la prostata, la pelle, i reni, la mammella, il fegato, il colon e i polmoni.
  • Digestive. Grazie alla curcuma, viene favorita in maniera significativa la produzione della bile e il flusso intestinale. Ciò permette di garantire un funzionamento più omogeneo dell’intestino e dello stomaco, in modo da favorire una digestione migliore. In particolare combatte una digestione lenta che può in molti casi portare a vari problemi di salute. Riesce quindi a dare un nuovo equilibrio all’apparato digerente proteggendo da vari disturbi gastrici.
  • Antinfiammatorie. Aiuta decisamente contro patologie infiammatorie di vario genere, sia acute ma anche croniche come l’artrite reumatoide; inoltre ha molti effetti benefici come antidolorifico a livello muscolare e dei tessuti.
  • Depurative. Svolge un’operazione di purificazione da elementi dannosi per l’organismo come le tossine, garantendo un buon funzionamento dell’intestino.
  • Immunologiche. Rinforza le difese immunitarie con la sua attività immunostimolante, capace di prevenire e combattere infezioni di natura batterica o virale. Infatti la curcuma è molto conosciuta come rimedio di base per influenze e viene usata come se fosse una sorta di vero e proprio antibiotico naturale.

I benefici

Nonostante la curcuma non sia un ingrediente che è presente molto spesso nella nostra cucina, una corretta assunzione gionaliera di questa spezia (dai tre ai cinque grammi, circa un cucchiaio) garantirà al nostro organismo numerosi benefici salutari in maniera naturale. Quali sono quindi questi benefici?

  • Attività cardioprotettiva. La curcuma rappresenta un vero e proprio guardiano contro i problemi strettamente legati al cuore. Infatti favorisce in maniera significativa la circolazione sanguigna, prevenendo le malattie cardiovascolatorie quali l’ipertrofia e rafforzando le pareti di rivestimento dei vasi sanguigni in particolare.
  • Riduce il colesterolo. Come abbiamo gia visto, il principio attivo della curcumina favorisce la produzione di bile, stimolando il fegato: grazie a questo aumento viene favorita l’eliminazione di colesterolo in eccesso.
  • Aiuta a perdere peso. Infatti, stimolando il metabolismo, riesce a controllare la glicemia e migliorare il metabolismo lipidico, in quanto favorisce una digestione corretta e nei tempi giusti per mantenere in salute il nostro organismo.
  • Protegge il fegato. La motivazione principale legata a questo beneficio è da ricercare nel fatto che la curcuma fornisce uno scudo contro lo stress ossidativo, grazie alla sua fondamentale proprietà antiossidante. Questo è uno dei motivi per cui è spesso inserito come ingrediente in integratori alimentari come ad esempio Piperina e Curcuma Plus o +Forma.
  • Previene il diabete. Favorendo una buon ricambio cellulare e aiutando l’intestino a svolgere la sua funzione regolarmente, questa spezia riesce anche a salvaguardare l’orgnismo dal diabete, in particolare di tipo 2.
  • Favorisce la cicatrizzazione. Un beneficio eccezionale della curcuma è proprio infatti quelo di essere un ottimo rimedio in caso di dermatiti, scottature, punture di insetti o piccole escoriazioni. In paesi umidi e dal clima caldo come quello d’origine di questa spezia, l’India, è un ottima soluzione in questi casi perché la polvere si posiziona bene sulle ferite, ausiliando nella guarigione delle piccole ferite senza la necessità di adoperare dei liquidi, che con l’umidità possono alcune volte infettare la ferita piuttosto che curarla.
  • Contrasta i bruciori di stomaco, le infiammazioni intestinali e le influenze.