Naso anatomia e funzioni

Il naso è situato al centro del viso tra gli occhi e le guance e possiede il senso dell’olfatto; grazie alle narici, è la prima entrata delle vie respiratorie (la seconda entrata è la bocca).
È formato da cartilagine, terminazioni nervose, vasi sanguigni e ossa. Dalla parte esterna il naso appare a forma di piramide ed è formato da, ponte nasale, radice nasale, dorso nasale, punta nasale e due ali nasali.
All’interno il naso è composto da due cavità nasali, che sono sostanzialmente spazi vuoti che derivano dalla forma di diverse ossa del cranio (vomere, deltoide, ossa palpatine e mascellari).
Grazie alle arterie carotidi interne ed esterne, avviene il passaggio di sangue contenente ossigeno.

Anatomia del naso


Il naso comprende: ossa, cartilagini, vasi linfatici, vasi sanguigni e terminazioni nervose.
Il naso viene diviso dalla parte interna a quella interna, per poterlo descrivere. La parte esterna o detto naso esterno, è quello visibile e caratterizza ogni viso.
Il naso interno è la parte che inizia dalle cavità nasali, dove sono presenti le cellule olfattive e le strutture deputate al passaggio dell’aria.

Funzione del naso


Nella zona olfattiva del naso interno sono presenti le cellule olfattive che presentano delle strutture chiamate recettori olfattivi, che sono i responsabili del senso olfattivo.
Grazie a esse, le cellule olfattive percepiscono gli odori e attivano le fibre nervose dei nervi olfattivi.
Il cervello riceve le informazioni degli odori che si trovano nell’ambiente e prepara le risposte maggiormente adeguate.

Naso esterno


Si distingue in cinque parti: radice nasale, dorso, ali nasali e punta.
– La radice nasale è la parte superiore e frontale del naso;
– Il ponte nasale si trova in mezzo agli occhi e separa la radice dal dorso nasale;
– Il dorso nasale inizia dal ponte nasale e finisce con la punta nasale e conferisce la forma del naso ed è quella che risalta il profilo.
– Le ali nasali sono le parti laterali esterne che circondano le narici. Nella parte inferiore sono presenti le narici, cioè due aperture che riguardano l’inizio delle cavità nasali.
Il naso esterno è formato dallo scheletro osseo e lo scheletro cartilagineo, di cui il primo è formato da ossa nasali, processi frontali delle mascelle superiori e osso frontale; invece il secondo è formato da cartilagine del setto, cartilagini laterali e cartilagini alari.

Naso interno


È formato da tre parti: vestibolo, regione olfattiva e regione respiratoria.
– Il vestibolo è la prima parte delle cavità nasali ed è formato da una mucosa. Negli adulti, in questa zona si originano gli odori.
– La regione olfattiva si trova sulla cima delle cavità nasali e si trovano le cellule olfattive.
– La regione respiratoria è quella più ampia del naso interno ed è formata da epitelio ciliato e sono presenti le cellule mucipare calciformi, che formano muco.
Le cavità nasali sono costituite da: setto nasale, una volta, un pavimento, delle pareti laterali. Nella cavità nasale irrorano le arterie carotidi interne ed esterne.

Funzione del naso per il processo respiratorio


Il naso serve per adattare alle esigenze del corpo, l’aria che viene inspirata.
Proprio per questo motivo, il naso è formato da strutture che consentono di umidificare e purificare l’aria che entra con la respirazione. Se il naso non fosse provvisto di queste strutture, nei polmoni entrerebbe aria non purificata e ricca di germi.

prodotti sponsorizzati

Integratori

Cosmetici