Pantenolo proprietà cosmetiche

Pantenolo: cos’è


Il pantenolo, chiamato anche Provitamina B5, è una sostanza che si può trovare in molti elementi come ad esempio nei cibi, nei farmaci, negli integratori e nei cosmetici per il viso, maschere per capelli come questa e per il corpo.

Si tratta sostanzialmente di una molecola ubiquitaria che ha numerose proprietà sia emollienti che idratanti e proprio per questa ragione viene usato nella cosmesi per combattere l’imvecchiamento.

Essendo un precursore della vitamina B5, il pantenolo si assorbe facilmente all’interno dell’organismo e successivamente viene trasformato in vitamina B5. La sua consistenza è abbastanza liquida e viscosa: questa molecola inoltre non ha odore né colore.

Generalmente chi si attiene a una dieta equilibrata non ha carenza di pantenolo dal momento che quest’ultimo si può trovare in tantissimi alimenti come ad esempio le verdure, il miele, i tuorli d’uovo, i legumi, le bistecche e tutti quei cibi che contengono molte proteine.

Quali sono le proprietà del pantenolo


Il pantenolo ha numerose proprietà importanti non non solo per viso ma anche per corpo, i capelli e l’organismo. Questa sostanza è molto utile per contrastare l’invecchiamento della pelle perché favorisce la crescita cellualre e la sintesi dei lipidi, nonché aiuta la guarigione delle ferite. Il pantenolo aiuta la riparazione cellulare ed è fondamentale nel metabolismo delle proteine, dei grassi e dei carboidrati. Esso infatti consenti la trasformazione degli alimenti in energia e, così come le altre vitamine, favorisce il buon funzionamento del sistema immunitario. Il pantenolo ha proprietà essenziali che contribuiscono anche alle salute dei capelli: la sua azione idratante lenisce la cute a fondo e proprio per questa ragione si può trovare in tantissimi cosmetici.

Quali sono i principali benefici del pantenolo


Per quanto riguarda i capelli, il pantenolo è un ottimo alleato per ridare lucentezza e brillantezza ai capelli spenti e opachi. Può essere un ottimo prodotto anche per i capelli danneggiati perché dona energia e vitalità a tutte le chiome. Inoltre il pantenolo può essere usato anche per chi ha problemi di cute sensibile e irritata: la sua azione emolliente infatti agisce sulla cute diminuendo sensibilmente il prurito e donando una piacevole sensazione di benessere. Chi utilizza prodotti a base di pantenolo potrà notare una diminuzione anche dell’indebolimento dello stelo, nonché una maggiore forza e protezione soprattutto contro i danni ambientali. Il pantenolo poi è in grado di proteggere i capelli dal calore generato da phon e piastra. Se utilizzato nel modo giusto può facilitare la piega perché rende i capelli meno crespi e ribelli.

Quali sono gli usi cosmetici del pantenolo


In cosmetica il pantenolo viene utilizzato molto frequentemente proprio grazie alle sue proprietà benefiche su tutto il corpo. Questo ingrediente si può trovare non solo in molti shampoo, maschere e balsami per i capelli ma anche in creme e lozioni per il viso. Le sue funzioni principali sono quelle lenitive ed emollienti che alleviano le infiammazioni cutanee, antinfiammatorie contro i rossori causati dai raggi UV, idratanti perché permettono di assorbire l’acqua sulla pelle, umettanti perché trattengono l’acqua ed elasticizzanti perché rendono l’epidermide morbido e setoso. Per quanto riguarda il viso, spesso il pantenolo viene utilizzato insieme all’acido ialuronico all’interno dei sieri e delle creme anti-età. Queste due sostanze infatti insieme riescono a potenziare la riduzione dell’invecchiamento cutaneo e la comparsa delle prime rughe.

Il pantenolo è molto utile anche per le labbra e per le unghie: nel caso delle prime le idrate e le rende morbide, evitando le screpolature che si manifestano soprattutto con le temperature molto fredde mentre per le unghie costituisce un ottimo rinforzante evitando che si spezzino facilmente. Un altro grande vantaggio del pantenolo è senza dubbio l’effetto antinfiammatorio: proprio per questa ragione non è raro trovarlo nelle creme doposole oppure nei prodotti contro il prurito, le ustioni, l’orticaria, la dermatite da pannolino o le scottature solari. Per la stessa ragione può essere utilizzato efficacemente anche dopo la depilazione oppure dopo la rasatura della barba perché evita la secchezza e l’irritazione della pelle. Il pantenolo si può usare anche dopo aver fatto un tatuaggio perché dona un effetto rinfrescante e idratante.

Quali sono le possibili controindicazioni del pantenolo


Generalmente il pantenolo non ha effetti collaterali e può essere utilizzato da chiunque e a qualsiasi età. Tuttavia è bene tenere presenti che possono manifestarsi delle controindicazioni nel caso in cui i soggetti siano ipersensibili ad alcuni farmaci che contengono pantenolo. Di solito questi effetti si manifestano mediante delle irritazioni cutanee non gravi che tendono a scomparire dopo alcuni giorni se si interrompe immediatamente il trattamento. Nel caso in cui però tali problematiche dovessero essere ancora presenti è bene chiedere consiglio al proprio medico di fiducia. Per quanto riguarda il dosaggio invece è bene attenersi alle indicazioni presenti sulla confezione del prodotto che viene utilizzato.