Proprietà e benefici del Guaranà

Guaranà: una pianta dalle mille risorse


La guaranà è una pianta molto comune e diffusa al giorno d’oggi. Essa infatti è particolarmente apprezzata per il suo effetto energizzante (come quello del caffè) e proprio per tale ragione sta diventando sempre più popolare in tantissimi Paesi del mondo. Tuttavia ci sono ancora alcune persone che non sanno bene che cosa sia il guaranà. Si tratta di una pianta che nasce in Sud America, più precisamente nella foresta amazzonica. Tale pianta veniva utilizzata già dagli antichi che ne scoprirono le proprietà e i benefici e la utilizzavano come un vero e proprio medicinale contro diversi tipi di malattie. Oggi giorno il guaranà viene usato non solo singolarmente ma anche all’interno di alcuni prodotti mescolati con altre sostanze come avviene negli energy drink o per creare integratori come Supremo Slim 5. Inoltre si può trovare anche sotto altre forme come sciroppi, capsule o estratti.

Quali sono le principali proprietà del guaranà

proprietà e benefici del guaranà


Le proprietà del guaranà sono tantissime. I suoi semi infatti possiedono guaranina, un principio attivo che assomiglia alla caffeina e che rilascia due ormoni denominati adrenalina e noradrenalina. Questi ultimi accelerano il metabolismo del corpo, la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca e proprio per tale ragione conferiscono un effetto stimolante e energizzante. A differenza della caffeina però, questo effetto viene rilasciato più lentamente nell’organismo e dunque ha un’efficacia più duratura. Proprio per questa ragione il guaranà può essere utilizzato contro l’affaticamento psicofisico, l’atenia e la depressione. Inoltre può essere utilizzato anche da chi fa sport poiché è un valido alleato per la resistenza e lo sforzo. Grazie a queste sue caratteristiche il guaranà è uno degli ingredienti principali delle bevande energizzanti che vengono assunte dagli sportivi. Anche chi studia può utilizzare questa pianta perché sembrerebbe che sia in grado di migliorare sensibilmente la concentrazione e le capacità di memoria.

I benefici del guaranà


I benefici del guaranà sono molteplici sotto diversi punti di vista. Oltre ad avere proprietà energizzanti infatti, questa pianta viene spesso utilizzata per la perdita di peso nelle diete dimagranti. Ciò avviene perché il guaranà favorisce la produzione di enzimi che sciolgono i grassi e quindi riducono gli accumuli adiposi sottocutanei.

Inoltre assumendo il guaranà quotidianamente è possibile avere una riduzione del senso di fame. Questa pianta è anche molti utile per disintossicare l’intetsino perché ha proprietà diuretiche e antiossidanti. Chi soffre di stitichezza può assumerla per ottenere dei benefici immediati. Non tutti sanno inoltre che il guaranà può costituire un valido alleato contro lo stress quotidiano.

Può essere infatti assunto per combattere diversi disturbi come ansia, insonnia, stanchezza, difficoltà a concentrarsi e irritabilità. Con la sua azione eccitante sul sistema nervoso questo ingrediente aumenta il glucosio e riduce la sensazione di fatica aumentando anche la frequenza cardiaca. Secondo alcuni studi sembrerebbe poi che il guaranà aumenti la libido, stimolando il desiderio sessuale. Tuttavia è anche opportuno tenere presente che può favorire la minzione e ha un effetto astringente.

Come assumere il guaranà


Nonostante il guaranà abbia tantissime proprietà e benefici è bene fare attenzione alla sua assunzione. Generalmente il dosaggio consigliato è di 3 grammi al giorno da sciogliere in un bicchiere di acqua oppure in succo di frutta.

È bene inoltre assumere il prodotto a digiuno per ottenere maggiori benefici. Chi lo utilizza per lo sport può utilizzarlo preparando una sorta di integratore naturale che allieva la fatica e ha un potere energizzante. Pertanto è possibile preparare un composto formato da un cucchiaino di lievito di birra, un cucchiaino di polvere di guaranà, tre cucchiai di miele e un cucchiaio di acqua. Dopo aver frullato tutto è possibile bere questa bevanda tutti i giorni a stomaco vuoto senza superare però la dose giornaliera. Spesso il guaranà si può trovare anche in compresse che vengono assunte soprattutto da chi deve perdere peso e sta seguendo una dieta dimagrante. In genere le compresse vanno prese dopo i pasti, preferibilmente dopo aver fatto colazione.

Quali sono le controindicazioni del guaranà


Prima di assumere il guaranà è opportuno tenere presente che in alcuni soggetti potrebbero manifestarsi degli effetti collaterali. Bisogna quindi fare attenzione a campanelli d’allarme come nausea, vomito, insonnia, mal di testa e diarrea. Pertanto è bene non eccedere con le dosi e attenersi sempre a quelle consigliate. È bene ricordare che questo energizzante non deve essere assunto per più di tre mesi e non deve essere associato all’assunzione di altri farmaci dall’effetto stimolante. Inoltre chi è in stato interessante o è nella fase di allattamento può consultare il proprio medico di fiducia prima di assumere il guaranà. È preferibile non assumere il guaranà nel caso di malattie cardiovascolari, renali o ipertiroidismo.