Spirulina: proprietà benefici e controindicazioni

Spirulina: cos’è e definizione

Il termine generico spirulina è usato comunemente per indicare un materiale vegetale disidratato e commestibile sia per gli esseri umani sia per gli organismi animali che viene estratto da una micro-alga di color blu-verde riscontrabile in certi laghi d’acqua dolce e in alcuni laghi salati localizzati in Africa, Asia, USA, Sud America e Messico.

In realtà non si tratta di una vera e propria alga ma di un cianobatterio, ossia un organismo unicellulare facente parte di un gruppo di batteri fotosintetici. La spirulina, il cui nome scientifico è Arthrospira platensis, è un’alga lacustre che galleggia, pertanto, rispetto ad altre alghe che tendono ad affondare nel fango, è facilmente avvicinabile e adoperabile per l’alimentazione umana e animale. Inoltre, tal alga azzurra è utilizzabile in ambito cosmetico e nella sfera dell’integrazione dietetica con prodotti dimagranti (come ad esempio spirulina fit), terapeutici e ricostituenti.

Proprietà nutrizionali dell’alga spirulina

La spirulina è considerata un super alimento sfruttabile anche come integratore dietetico poiché è estremamente ricca di nutrienti salutari ed ha una composizione nutrizionale completa. A tal proposito, rispetto al suo peso secco quest’alga blu-verde presenta dal 60 al 70% di proteine vegetali ad alto valore biologico contenenti tutti gli amminoacidi essenziali, dal 2 al 4% di lipidi, il 20% di carboidrati e un’alta concentrazione, anche se variabile, di vitamine, minerali, oligoelementi, enzimi e pigmenti. Più nello specifico, l’alga spirulina si contraddistingue per le seguenti proprietà nutrizionali:

· Vitamine del gruppo B, in particolare, la tiamina (B1), la riboflavina (B2) e la cobalamina (B12), che favoriscono il corretto funzionamento energetico dell’organismo.
· Tocoferolo, ossia la vitamina E, che è un potente antiossidante, vitamina D, che mantiene lo scheletro sano e funge da antidepressivo naturale, e betacarotene, il precursore della vitamina A che protegge la vista e le ossa e ritarda la formazione dei radicali liberi.
· Fenoli, una classe di composti aromatici dotati di proprietà antiossidanti e antisettiche.
· Oligoelementi indispensabili per le reazioni metaboliche come il ferro, lo zinco e il rame e minerali essenziali per il benessere delle ossa e del sistema nervoso e il funzionamento del metabolismo come il calcio, il fosforo e il magnesio.
· Grassi polinsaturi omega 3 e 6 in equilibrio ottimale per le corrette reazioni biologiche ed acidi grassi essenziali con un alto grado di acido alfa-linolenico (ALA), acido gamma-linolenico (AGL) e acido diomo-y-linolenico (DGLA).
· Pigmenti come la ficocianina, che ha un’azione immunizzante e antiossidante, i carotenoidi, che hanno proprietà antitumorali, protettive della vista e degli occhi e antiossidanti, e la clorofilla, che fortifica le difese immunitarie, cura le anemie e migliora la circolazione del sangue e la contrazione cardiaca.
· Carboidrati sotto forma di ramnosio, un monosaccaride dalle proprietà protettive e riparatrici delle cellule che producono collagene ed elastina, e glicogeno, un polisaccaride che funge da riserva energetica facilmente mobilizzabile.
· Enzima SOD, acronimo di Superossido Dismutasi, che si dimostra un antiossidante di particolare rilevanza nella maggior parte delle cellule sottoposte all’azione dell’ossigeno.

Benefici della spirulina

La spirulina è una micro-alga lacustre di colore blu-verde che probabilmente è destinata a diventare uno fra gli alimenti più importanti del futuro. Inoltre, l’alga spirulina non è soltanto un superfood ma anche un efficace supplemento alimentare che si caratterizza per i seguenti benefici dimostrati da numerosi studi scientifici internazionali realizzati soprattutto negli USA e in Giappone, Russia, Francia, India e Cina:

· Tutti i macro e i micro nutrienti che contiene risultano perfettamente assimilabili poiché la sua membrana viene dissolta facilmente grazie all’azione dell’acido gastrico.
· Il pigmento ficocianina in essa contenuto ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.
· È efficace nella cura di molti problemi di salute, ad esempio, le anemie, le allergie, il cancro, la tossicità epatica del fegato, le patologie virali, le malattie dell’apparato cardiovascolare, l’iperglicemia, l’iperlipidemia, le infiammazioni e i deficit del sistema immunitario.
· Stimola il sistema immunitario e incrementa la forza sia degli esseri umani sia degli organismi animali sollecitando la produzione di anticorpi e citochine.
· Contrasta i virus, ad esempio, il virus dell’HIV, l’agente infettivo dell’Herpes Simplex, il virus dell’influenza, eccetera.
· È in grado di ridurre la carcinogenesi, ossia la diffusione di un tumore.
· Aiuta a mantenere sana la flora batterica presente nell’intestino e a combattere le infezioni fungine da Candida albicans.
· Si dimostra epatoprotettiva grazie alla sua azione antinfiammatoria, antiossidante e immunocorrettiva.

Fra gli altri vantaggi della spirulina, si devono prendere in considerazioni i benefici elencati qui di seguito anch’essi comprovati da studi scientifici internazionali:

· Riduce la citochina interleuchina-5, una molecola proteica che partecipa alla regolazione dell’immunità specifica, proteggendo dalle reazioni allergiche chi soffre di rinite.
· Ha proprietà neuroprotettive importanti per ridurre i danni ischemici e migliorare le attività motorie.
· Si rivela un ottimo rinvigorente, antivirale ed energizzante naturale.
· Diminuisce l’ossidazione del cervello e riduce le citochine pro-infiammatorie.
· Può aumentare la resistenza alle malattie e la risposta immunitaria.
· Migliora le diverse funzioni immunologiche.
· Riduce la grandezza e l’efficacia dei tumori dello stomaco e della pelle.
· Normalizza la glicemia e abbassa i livelli lipidici e di colesterolo cattivo.
· Consente di conservare il ferro durante la gravidanza e l’allattamento.

Controindicazioni dell’alga spirulina

L’assunzione di spirulina non presenta particolari controindicazioni tranne che in caso di allergia alle alghe, alti livelli di acido urico nel sangue, calcoli renali o piressia. In aggiunta, il sovradosaggio dell’alga può causare problemi di nausea, vomito, stipsi o febbre.

Studi scientifici sulla spirulina

La spirulina è ormai da diversi decenni l’alga più studiata, infatti, già alla fine degli anni cinquanta fu pubblicato un rapporto sulle sue proprietà nutrizionali e terapeutiche dal significativo impatto e valore scientifico. A questo proposito, l’articolo pubblicato sulla rivista francese Science et Avenir raccontava di una popolazione africana che viveva sulle rive del Lago Ciad e consumava abitualmente da molto tempo l’alga spirulina ottenendo dei benefici rilevanti per prevenire e trattare con successo diverse patologie.

In seguito, fra gli anni sessanta e il 2020 sono stati realizzati più di 200 studi scientifici internazionali, ad esempio, in vitro, in vivo e randomizzati in doppio cieco, che dimostrano gli effetti curativi della spirulina, anche sull’infezione da virus HIV. In merito a ciò, è utile leggere la ricerca scientifica sulla spirulina: gli effetti sul virus dell’AIDS, sul cancro e sul sistema immunitario. Gli autori di questo studio partito verso l’inizio degli anni novanta sono Richard Kozlenko e Ronald H. Henson.